Unione dei Comuni Valle Tammaro

Istituzioni

Amministrazione

Pec

unionevalledeltammaro@pec.it

Strutture e offerte turistiche

Associazioni

News

Pubblicata il 25/08/2014
Pubblicato il nuovo sito istituzionale dell'unione dei Comuni Valle del Tammaro
Categorie News

Lettera del Presidente

Benvenuti nel nuovo sito dell’Unione dei Comuni della Valle del Tammaro. Questo Ente sovracomunale nasce nel 2002 su iniziativa dei Comuni di Cercemaggiore, Cercepiccola, San Giuliano del Sannio, Sepino e successivamente Mirabello Sannitico.
L’idea era quella di mettere insieme progettualità, azioni e prospettive per creare uno sviluppo duraturo e tangibile del territorio, realizzando, nel contempo, economia di scala nella fornitura di servizi e prestazioni ai cittadini. Un’ iniziativa volontaria che poi, quasi 10 anni dopo, il Legislatore nazionale ha codificato in una forma di obbligatorietà nella gestione associata nelle funzioni dei Comuni.
Cinque soggetti istituzionali che rappresentavano e rappresentano una popolazione di circa 10 mila abitanti, un territorio omogeneo dal punto di vista socio-economico e con caratteristiche storico-ambientali similari, comunque capaci, nella loro diversità, di poter essere motore di sviluppo dal punto di vista turistico e occupazionale. In questi 12 anni di attività varie sono state le iniziative poste in essere: ci piace qui ricordare la raccolta dei rifiuti con metodo differenziato “porta a porta”, realizzata ben prima che fosse un obbligo legislativo imprescindibile e che ci ha portato, nel 2014,  a vincere un premio nazionale per la migliore qualità del servizio e della protezione ambientale nel Molise da parte di Legambiente nell’ambito di un concorso patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio E’ bello ricordare che questa è stata la prima Unione dei Comuni della Regione ad attivare il servizio di raccolta rifiuti in modo associato e ad averlo poi evoluto con il sistema differenziato “porta a porta”. Tra i sevizi in associazione vi sono anche la Polizia Locale, la gestione delle mense scolastiche ed ora ci stiamo confrontando con i nuovi dettami normativi per quel che riguarda le funzioni dei Comuni.
Nel territorio dell’Unione dei Comuni della Valle del Tammaro insistono i resti dell’insediamento Romano di Altilia, come quelli della Villa Imperiale di San Giuliano del Sannio, ma anche i Centri Sanniti di Terravecchia a Sepino, Monte Saraceno a Cercemaggiore e la Rocca a Mirabello Sannitico. Dal punto di vista religioso, oltre a conservare l’ antica sede Vescovile con annessa la  Cattedrale di Sepino, vi sono gli splendidi resti dell’Abazia Benedettina di Monteverde di Mirabello Sannitico (con annesso Santuario di Santa Maria Assunta), il Convento di Santa Maria della Libera di Cercemaggiore, retto dai Padri Domenicani, il Convento di San Matteo di Sepino, retto dai Frati Minori e le due sedi della Casa Mater Orphanorum di Cercepiccola e Cercemaggiore rette dalle Sorelle Oblate dell’Ordine fondato da Padre Rocco. Dal punto di vista paesaggistico sono certamente degni di nota Campitello di Sepino ma anche le altre aree verdi protette dei restanti Comuni di indubbio valore naturalistico. Ricca è anche la qualità culturale e sociale di questo territorio che si esprime con circa 24 associazioni e comitati no-profit e che si prefiggono il compito di promuovere la storia, l’identità e la cultura di questi luoghi. Famose le tradizioni che rendono peculiari ciascuno dei cinque Comuni e che qui ricordiamo come mero elemento esemplificativo con  “I Fucilieri” di San Giuliano del Sannio o “I Mesi” di Cercepiccola. Dunque un’ area da visitare per chi non la conosce e da vivere e far crescere per chi ci risiede. 

Il Presidente dell’Unione 
dei Comuni della Valle del Tammaro
Sindaco di Cercepiccola

Michele Simiele

Unione dei Comuni della Valle del Tammaro:
Piazza Prisco Nerazio, 40 - 86017 Sepino (CB)
Tel. 08747 90132 - Fax 0874 790502 /
E-mail: info@valledeltammaro.egov.it - presidente@valledeltammaro.egov.it